Fai Cisl e Anolf, un'intesa per l'integrazione - VIDEO

Il protocollo siglato a Lamezia ha come obiettivo l’avvio di iniziative indirizzate ai lavoratori immigrati e incentrate sulle tutele contrattuali Martedì, 13 Febbraio 2018 13:45 Pubblicato in Cronaca

Parlare di immigrazione, integrazione, diritti da riconoscere ai lavoratori stranieri che collaborano e contribuiscono alla ricchezza nazionale non è un impegno semplice. Non lo è soprattutto perché il tema è da sempre complesso e lo è in maniera particolare durante queste settimane con la politica impegnata in una campagna elettorale che, come è noto, altera i contenuti, modifica le prospettive, relega in un angolo l’obiettività, soffia sulle ingiustificate paure dei cittadini.
A Lamezia Terme il tentativo va invece nel senso opposto. Sul tavolo un protocollo di intesa che vede protagonisti da una parte l’Anolf - la sigla che fa parte della Cisl e che ha come cifra del proprio impegno l’integrazione sociale dei lavoratori immigrati e delle loro famiglie - dall’altra la Fai Cisl che ha fatto della tutela contrattuale lo strumento decisivo per garantire diritti, dignità, integrazione.
Il protocollo d'intesa ha come obiettivo l’avvio di iniziative indirizzate a tracciare un percorso di effettiva integrazione. Concreto l’approccio della Fai Cisl Calabria che richiama il valore della legge contro il caporalato e si impegna da subito sul territorio.