Crotone, verso il ripristino dell'erogazione dell'acqua

L'annuncio è arrivato dopo l'incontro tra il Comune e la Sorical. Sarà sospesa la riduzione della portata idrica effettuata fino ad oggi Martedì, 13 Febbraio 2018 15:38 Pubblicato in Politica

CROTONE Accordo tra il Comune di Crotone e la Sorical. Il Comune si impegna a garantire un piano di rientro dai debiti del Congesi e la Sorical fa un passo indietro e riprende la normale distribuzione dell’acqua. A raggiungere questo accordo sono state questa mattina due delegazioni: il Comune era rappresentato dal sindaco Ugo Pugliese, dall’assessore ai Lavori pubblici, Tommaso Sinopoli, e dal presidente del consiglio comunale, Serafino Mauro, mentre della delegazione della Sorical facevano parte Baldassarre Quartararo e Adriano Mollo. All’incontro tenutosi questa mattina nella stanza di Pugliese era presente anche la consigliera regionale Flora Sculco. L’incontro è durato quasi due ore, nonostante Pugliese e Sculco avessero fretta di raggiungere la Cittadella regionale, dove era stato convocato un altro incontro con il governatore Mario Oliverio, per discutere delle sorti dell’aeroporto di Crotone. La durata del confronto fa pensare che non sia stata una cosa facile chiudere l’accordo, che prevede la messa a punto di un piano di rientro, che dovrebbe garantire alla Sorical di recuperare circa sei milioni di euro di fatture rimaste insolute dell’annualità 2017. Quello di questa mattina non rappresenta, comunque, l’incontro definitivo. Le parti torneranno a discutere per valutare le cose fatte tra qualche settimana. Significa che, al momento, non si esclude che la Sorical abbia rinunciato definitivamente alla riduzione dell’acqua. Tutto dipenderà dal gradimento e dall’efficacia del piano di rientro. È singolare, comunque, che la Sorical abbia chiuso i rubinetti al Comune di Crotone, proprietario di una sorgente in Sila.

Gaetano Megna
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.